CallOnMe

Call on me, Eric Prydz

10 mesi, Brescia

 

  • Appunti Biennale di Venezia
    Inizio del 5° anno. Nell’estate tra una classe e l’altra abbiamo legato molto; ora siamo compagni di banco e io inizio a provare qualcosa per te.
    Gita a Venezia per vedere la Biennale, il primo bacio … inaspettato.
    A fine giornata mi chiedi gli appunti presi durante la visita e me li restituisci il giorno dopo con dentro una nostra foto e una breve poesia scritta a matita sui miei fogli.
  • Biglietti Ceralacca
    Il gioco del postino. Preistoria a ripensarci adesso!
    Io che passo la sera a mandarti i biglietti senza che tu capisca da chi arrivino. Arrossisci e ti guardi attorno … il bacio a Venezia per te è stato quasi più un gioco. Il giorno dopo in classe ti metto alle strette: “Provo qualcosa per te e non posso più esserti solo amico. Se tu non dovessi ricambiare, credo sia meglio finire tutto qui!”.
  • Biglietto Schloss di Charlottenburg
    Finalmente la gita a Berlino! “Chissa che figata essere in viaggio con la propria ragazza!”, mi dico, e invece una delusione. Sei distaccata, fredda. Sei quasi più fredda dell’acqua dentro cui sono caduto, mentre provavo a camminare sul fiume ghiacciato nei giardini di Charlottenburg.
  • Pezzo di piastrella
    Ultimo anno delle superiori. Ultime ore di lezione. Giusto qualche giorno prima te ne eri uscita dicendo: “Ah, credo sia meglio prenderci una pausa”… ora mi dici che ti sono mancato e che a casa ti hanno chiesto che fine abbia fatto. Raccolgo questo pezzetto da terra per salutare un capitolo della mia vita che si chiude e dare il benvenuto a quello che credo sia un nuovo inizio per noi. Ingenuo!
  • Qualcosa in più
    Ingenuo, sì! Sarà durata sì e no ancora una settimana. Ripensandoci, sotto sotto non credo ti sia mai veramente importato di noi … sono convinto che avessi soltanto il timore di perdermi come amico.
  • Cosa vorresti dirle?
    Quando mi incroci stai tranquilla, puoi pure salutare, dopo così tanti anni me la sono messa via! E puoi anche venire serenamente alle rimpatriate. Non mordo … e comunque mi sono fatto una vita.
  • Valuta il tuo partner: 1/5
  • Soundtrack:
Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *