Dolceamaro, Barbara D’Urso

2 anni (ci saremo visti 4 mesi in totale), Verona-Roma

 

  • CD Amanda Lear
    Eravamo ai primi appuntamenti, quando ancora c’è l’adrenalina, la voglia di conoscersi.
    All’inizio ci legava la passione per le canzoni anni ’60-’70 e anche un po’ il trash. Amanda Lear era il suo mito, un po’ anche il mio.
    Me lo regalò davanti al Colosseo, prima di limonare fino a tarda notte sui gradini di una chiesa.
    “Sei il primo verso il quale provo una così forte attrazione”, mi disse.
  • Peluche
    Questo è un ricordo strettamente personale.
    Lui era un po’ come un bambino, quanti film Disney visti assieme. Forse quella semplicità era il lato che più mi piaceva.
    Purtroppo però si è rivelato un bambino psicopatico e paranoico: se gli togli la caramella ti fa i dispetti.
  • Cuore in pietra
    Questo è un ricordo che lui mi ha portato dalla Thailandia.
    Era l’estate del 2015, io lavoravo e non potevo andare. Lui mi ha detto che andava con degli amici ed ero tranquillo. Al ritorno mi ha raccontato della sua bellissima vacanza, natura, spiritualità e anche divertimento.
    Con un altro.
  • Carta igienica con i cuori
    Nessuna descrizione, l’oggetto si commenta da sé, a volte l’ironia, a volte la vita.
  • Qualcosa in più
    Comunque lui non voleva neanche mollarmi, l’ho dovuto mollare io, e ha avuto anche il coraggio di farmi gli auguri di Pasqua…
  • Cosa vorresti dirgli?
    Che gli ho dato zero stelle perché non potevo metterne meno.
  • Valuta il tuo partner: 0/5
  • Soundtrack: 
Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *