love storage

Everglow, Coldplay

Quasi 2 anni, Torino

 

  • Rosa
    La nostra prima “follia”. Farsi quattro piani di parcheggio dell’aeroporto per scovare la mia auto e lasciare una rosa sul parabrezza non è una cosa da poco, specie se tutto va fatto di nascosto. Dire che ero emozionato quando l’ho trovata è dire poco. Forse un gesto più da uomo? Possibile, ma lei era anche il mio miglior amico.
  • Un carillon
    Un altro suo regalo comprato di soppiatto in vacanza. Immediatamente diventato la sua suoneria personale sul mio telefono. Non ci sentivamo spesso al telefono, ma ancora oggi, sentire un carillon mi fa venire i brividi.
  • Il nostro anello “di fidanzamento”
    L’ho comprato per lei dopo aver tentato invano di rimanere solo amici o almeno di mettere paletti di ogni tipo alla nostra frequentazione, abbiamo deciso di definirci “fidanzati” (più digeribile di “amanti”, per i nostri sensi di colpa) aspettando che la passione si esaurisse lentamente. Un amore senza futuro ma pieno di presente, e qualche rimpianto per non aver colto l’attimo in passato.
  • Un paio di calze autoreggenti
    La mia unica passione, forse un po’ fetish. Lei ha 2 metri di gambe perfette e metteva sempre queste calze. Per compiacermi, per compiacerci: un gioco con il mio desiderio. Così facendo, ha imparato pian piano a piacersi e a trovarsi sexy. Non si era mai piaciuta né amata abbastanza. Ma era bellissima, sensuale e incantevole. Lo è ancora adesso.
  • Un libro spagnolo
    Trovato da lei su una bancarella di Santander. Leggendolo abbiamo scoperto che nelle alette interne c’erano delle sorprese: brevi messaggi e un po’ di marijuana, testimonianze sparse di una focosa storia d’amore tra due ragazzi. Nessun altro dettaglio. Anche noi abbiamo scritto qualcosa, appena l’avrò finito lo regalerò a una bancarella, a testimonianza di noi.
  • Qualcosa in più
    Ci siamo conosciuti oltre 32 anni fa e ritrovati via Facebook. Ci siamo scritti circa 1200 mail. Ci siamo innamorati lentamente ma profondamente, lottando con i sensi di colpa perché, seppur in modo diverso, amiamo anche i nostri compagni di vita reale. Rimarrà un ricordo stupendo, dolce e indelebile e il rimorso di esserci incontrati troppo tardi, eravamo e siamo davvero due anime gemelle.
  • Cosa vorresti dirle?
    Che ti amerò tutta la vita più un giorno.
  • Valuta il tuo partner: 5/5
  • Soundtrack:

     

 

This Article Has 2 Comments
  1. Bablofil ha detto:

    Thanks, great article.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *