Io voglio vivere, Nomadi

Sette lunghi anni, Palermo, Agrigento, Bari, Milano

 

  • Il cd degli Studio3
    Fu il suo primo regalo. Non ricordo con esattezza il momento in cui me lo diede, ma ricordo i pomeriggi trascorsi nella mia stanzetta nell’ascoltare ininterrottamente quell’album. Ps:ma che fine hanno fatto questi tizi?!
  • Le foto

    Eravamo soliti stampare le foto dei nostri momenti più cari. Le nostre vacanza, i compleanni, le nostre uscite. Gran parte le ho distrutte alla fine della relazione. Le sopravvissute sono finite qui.


  • La pietra a forma di cuore

    Riporta il nome della spiaggia e la data in cui è stata raccolta. Fu la nostra ultima estate insieme. Ricordo quel giorno e la bellezza di quel tramonto.

  • Il biglietto per i miei 18 anni

    Mi disse di non leggere le righe riportate in basso davanti agli invitati. Era il biglietto che corredava l’unico mazzo di rose rosse che ho ricevuto nella mia vita.

  • Le lettere
    Conservo ancora la brutta copia di alcune lettere che gli spedivo. Non era ancora l’era di Whatsapp.
  • Qualcosa in più

    Lui ha rappresentato la mia storia adolescenziale. Io 15, lui 17. Siamo cresciti insieme in questo viaggio lungo sette anni. Un amore vissuto in gran parte a distanza, ma ricordo che cercavamo di vivere fino in fondo ogni attimo che ci era concesso.

  • Cosa vorresti dirgli?

    Quello che vorrei dirgli?… Di lasciarmi in pace. Sono stanca dei suoi ritorni, del suo esser nostalgico verso quei tempi. Sono passati ormai quasi quattro anni e credo che lui non mi abbia mai dimenticato. Io ho voltato pagina.

  • Valuta il tuo partner: 3/5
  • Soundtrack:



Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *