3 anni, Torino

La locomotiva, Francesco Guccini

3 anni, quasi 4, Torino

*La foto di questa scatola è una ricostruzione degli oggetti della storia, irreperibili al momento dello scatto

  • Una copia de Il Manifesto (una qualsiasi tra il 1972 e il 1976)
    Rappresenta la nostra fede politica, la fiducia in un mondo nuovo e le nostre idee rivoluzionarie (!?). Io giovane, tra i 20 e i 24 anni, lui più vecchio, sposato, con figli.

    La famiglia era finita, bisognava essere nuovi e amare tantissimo, ma nulla pretendere: grande amore e grande libertà. Tutti paradigmi che nascondevano sogni e ideali, ma anche le proprie difficoltà a essere e vivere.

  • Una lunga barba
    La sua: altro cliché di quegli anni.
    Quanto ho amato quella barba, quel corpo poco virile e le sue parole, sempre troppe e troppo roboanti perché la sua caratteristica era indubbiamente l’istrionismo e il racconto di sé convinto e ripetitivo.
    Io troppo giovane, invece, e anche timida e inibita, quindi molta passione e molte idee ma maggiori silenzi e molto desiderio d’amore e di scoperta.
  • L’appartamento di Via Galliari 15bis
    Il mio, tipico luogo abitato da studenti poco studianti e molto ‘politicamente impegnati’. L’appartamento dove abitavo era il luogo dei nostri incontri segreti (siamo nuovi e alternativi, ma non tanto da ‘far sapere’), sempre in momenti rubati a tutti gli altri impegni politici, agli incontri, le riunioni, le assemblee, il ciclostile e a tutte le ulteriori di lui priorità.
  • Qualcosa in più
    È stato un amore immaturo. Senza speranza, soprattutto per la sua ‘discreta’ indifferenza. Non ero fino in fondo “l’alternativa”, ero una ventata di gioventù, ma non abbastanza bella né abbastanza nuova né abbastanza intelligente.
    Ma è stato bello (oltre che doloroso, allora), per me una specie d’inizio alla vita.
  • Cosa vorresti dirgli?
    Un saluto, un abbraccio.
  • Valuta il tuo partner: 2.5/5
  • Soundtrack:
Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *