Birra

Niente canzoni d’amore, Marracash

8 mesi, Anzio

 

  • Bottiglia di birra
    Ci siamo conosciuti a un falò sulla spiaggia, la festa di un amico comune. A fine serata eravamo rimasti in pochi e non molto sobri. Finalmente riusciamo a parlare un po’ da soli. Lei continuava a bere questa birra, alla fine le ho tolto la bottiglia dalle mani e l’ho baciata.
  • L’agenda
    Ho sempre tenuto un’agenda dove scrivo tutti gli appuntamenti, le uscite, i film visti al cinema. Così alla fine dell’anno mi ritrovo un diario dell’anno appena finito. Questo è il quaderno che racconta di quell’estate insieme e dell’inverno che è seguito. Le passeggiate, i cinema, le cene, è tutto lì dentro.
  • Il dado
    Abbiamo cominciato a uscire a metà giugno. L’estate era appena iniziata, era presto, ma eravamo così appassionati che abbiamo deciso lo stesso di fare una vacanza insieme. Io volevo andare a Parigi, non ci ero mai stato e lei mi sembrava la ragazza giusta con la quale andare, lei spingeva per le isole della Grecia … abbiamo deciso di lasciar scegliere al caso.
  • Buzz Lightyear
    Il dado scelse Parigi, lei a malincuore ha rimesso il costume nel cassetto ma a un’unica condizione: una giornata a Disneyland. Ogni volta che ripenso a quella giornata sorrido, eravamo di colpo tornati bambini, innamoratissimi. Davvero una giornata stupenda. Per questo è meglio che Buzz rimanga chiuso nella scatola, troppa nostalgia di quel momento.
  • La candelina
    Di colpo, dopo le vacanze di Natale, le cose hanno cominciato a precipitare rapidamente, non c’è stato un vero perché, o forse non l’ho mai capito. Improvvisamente non riuscivamo più a stare bene, eravamo come insofferenti l’uno all’altra. Per il nostro ottavo mesiversario lei mi fece trovare una piccola torta con questa candela. Un gesto dolcissimo … due settimane prima di lasciarci.
  • Qualcosa in più
    Siamo stati insieme relativamente poco, pensavamo entrambi sarebbe stata una storia estiva e invece diventava ogni giorno più grande. Eppure sognavamo tanto, avevamo già deciso dove trasferirci dopo l’università, dove avremmo lavorato, cosa sarebbe stato meglio per i nostri figli, come sarebbe dovuta essere la nostra vita “da adulti”. A oggi non c’è una sola di quelle cose che si sia realizzata.
  • Cosa vorresti dirle?
    Siamo andati avanti con le nostre vite, ci siamo sentiti di rado, incontrati di rado. Saluti cordiali ma niente di più. Ognuno è andato avanti con la propria vita ed è giusto così. Forse non è più il momento di chiederselo, ma ancora non ho capito cosa sia successo tra noi.
  • Valuta il tuo partner: 3/5
  • Soundtrack:
Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *