love storage

Perfect Day, Lou Reed

4 anni in totale, un paio di mesi effettivi, Roma

  • Le cartoline

Più che altro, questa scatola è un trasloco. Ci sono molte cose della mia casa di Roma, del periodo in cui ci abitavo. Le cartoline sono una di queste. Roma era piena ovunque: nei bar, all’università, nei club. Le prendevo e una dopo l’altra le attaccavo ovunque in casa. Al MAXXI ci incontrammo all’inaugurazione di Pistoletto. Non avrei mai pensato di trovarcelo. Io ero col mio nuovo ragazzo.

  • Il tappo del profumo

Che scegliemmo insieme un pomeriggio. Di solito non uscivamo mai insieme di giorno. Non so perché, ma mi infastidiva: perché? Il fastidio dev’essergli arrivato: un giorno che eravamo entrambi a Via del Corso proponemmo per la prima volta di vederci. Via del Corso, sabato. Sephora. Mi ha scelto il profumo. E non ha scelto Narciso.

  • Gli orecchini di Audrey

Era carnevale, e nei pressi di Piramide andammo a una festa in maschera. Io ero vestita da Audrey Hepburn in colazione da Tiffany, lui da Christian de Sica in Vacanze di Natale ’83 (dolcevita, giacca, improvvisa un romano poco convincente). Quando fumavamo fuori dal locale eravamo una coppia ben assortita.

  • La mostra di Steve Mc Curry

Mi invitò a vedere McCurry diversi mesi dopo essere sparito. Poiché sono curiosa di natura, andai, anche se ero fidanzata. Ritrovai con lui una grande intesa, e mi sorprese che una cosa come l’arte, che giudicavo tante distante da lui, fosse un territorio comune. Gli dissi che preferivo il mio ragazzo. Stronzata.

  • La fascia blu

Erano passati diversi mesi dall’ultimo no. Ci incontrammo una sera a una serata a Roma Vintage, una rassegna estiva vicino al parco. Io avevo questa fascia in testa. Lo vidi di sfuggita e non lo salutai. Tornata a casa trovai un messaggio “Bel cerchietto”. Risposi “Siamo due cretini”. C’eravamo visti e non c’eravamo salutati di proposito.

  • Qualcosa in più

Ci siamo sempre male assortiti: fidanzato lui, single io, fidanzata io, single lui. (La poesia d’amore è di uno di quei fidanzati). Una volta mi disse: “La verità, è che se hai il coraggio di aspettare senza far niente, purtroppo non è amore: è una stronzata.” So per certo che non lo pensava. Abbiamo deciso di non fare così. Adesso è molto tardi.

  • Cosa vorresti dirgli?

Quando poi andrai a combattere contro le tigri blu, mi inviti? Che ti aiuto.

  • Valuta il tuo partner: 1/5

  • Soundtrack:
Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *