Poison, Alice Cooper

3 anni, Lecce

  • Biglietti del cinema
    Il primo appuntamento fu cinema, a ridere con Antonio Albanese. A seguire molti altri. Al cinema siamo sempre stati felici. “Ho pagato il biglietto, ma passo il tempo a guardare te”. Come potevo non innamorarmi?
  • Bracciale
    Il primo regalo, in occasione della mia laurea: aveva seguito e letto la mia tesi, pagina dopo pagina. Ci frequentavamo da un paio di mesi. Mi sentii importante, sentii che ero importante per lui. Fu il preludio a un’estate piena, eravamo inseparabili.
  • Candelina
    La candelina per festeggiare il primo anniversario. Avevo preparato una sacher torte a forma di cuore (!). Faceva freddo nella casa al mare e la mangiammo avvolti nel piumone. Una serata perfetta.
  • Cellulare
    Oggi mi sembra che sia l’oggetto attorno a cui si è svolta tutta la nostra storia. Messaggi e telefonate interminabili, anche quando sarebbe stato sufficiente vedersi… ma 30km evidentemente erano troppi. Lo squillo o il silenzio di quel cellulare ha scandito il tempo insieme. Racchiude tutto l’amore e l’odio che sono stata in grado di provare.
  • Candela a forma di 2
    Dopo l’ultima grande riconciliazione tornò carico di regali dal suo viaggio a Londra. Regali e promesse. Dopo la rottura ho messo via tutto, tranne questa maglietta da cui non mi sono separata per molto tempo.
  • Qualcosa in più
    Tre anni insieme e tre anni dalla fine. Qualche tentativo di contatto. Riaprendo la scatola l’ho scoperta piena di cianfrusaglie inutili, ricordi di una storia immatura, di occasioni mancate, promesse disattese, troppe assenze, troppe insicurezze e una buona dose di autolesionismo. Eppure è stato un amore fortissimo, totalizzante, da togliere il fiato. Oggi mi sembra lontano anni luce e mi sento come quella scatola vuota: con il suo potenziale, ma incapace di dare qualcosa agli altri.
  • Cosa vorresti dirgli?
    A volte mi manca parlare con te. A volte penso che la storia con te mi ha cambiata in un modo che detesto. Altre volte ancora penso che va bene così, anche se è andata male.
  • Valuta il tuo partner: 3/5
  • Soundtrack:
Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *